Chi sono

<!--[if gte mso 9]> Normal 0 14 <![endif]-->

<!--[if gte mso 9]> <![endif]--><!--[if gte mso 9]> <![endif]-->


QUEST'OPERA È STATA SELEZIONATA

NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI

IN MEMORIA DI CORRADO TIRALONGO EDIZIONE 2012-2013

 

 

 

 

 

FELICE SERINO

LA LUCE GRIDA

(Poesie sparse)

1980-2011

2013, 8°, pp. 56

Collana ARABA FENICE n. 115

€ 9,50

ISBN 978-88-98381-33-3




ALLO SCOPERTO

entrare nel morire tra seduzioni

dei media è frantumazione

dell’io è uscire nudi

allo scoperto:

spoglio di alibi-corazze

con radice di sangue

e cielo è cuore che risale

in luce sue macerie – la vertigine del tempo

vuoto –

1988



Addentrarsi nelle tematiche di Felice Serino, ci porta a considerare

la nostra essenza di creature in balia del senso di perdizione e di

precarietà, caratteristiche salienti dell'uomo. In versi ermetici

che scavano in profondità, quasi erodendo la nostra coscienza, il

poeta affronta il rapporto tra il divino e l'umano, tra realtà e

spirito, il contrasto tra spirito e corpo, tra sogno e mondo reale.

E certo non manca la trattazione della problematica della morte e

dell'alienazione del vivere moderno. Interessante l'uso della

simbologia e della metafora dello specchio nella disamina poetica

del multiforme aspetto di come la mente possa percepire la realtà. A

volte si mostra gnomico, umanitario e proteso alla risoluzione dei

problemi sociali. Il linguaggio appare scabro e incisivo, spesso

filosofico.

Non è una poesia facile, all'inizio si presenta ostica, così

intessuta di richiami culturali e stile ermetico, ma piano piano ci

avvolge nell'atmosfera sospesa del nostro essere uomini, tesi alla

ricerca della verità.

 

Peppino Giovanni Dell'Acqua

 

 

 

dal sito: http://www.libreriaeditriceurso.com/serinofelice.html

 


 

38.gif

<!--[if gte mso 9]> Normal 0 14 <![endif]-->

 

RICONOSCIMENTO NET-PARADE

Clicchi qui per visualizzare il certificato di attribuzione dell'award  

Felice.jpg

11.gif

<!--[if gte mso 9]> Normal 0 14 <![endif]-->

FELICE  SERINO è nato a Pozzuoli nel 1941. Autodidatta. Vive a Torino.

Copiosa e interessante la sua produzione letteraria (raccolte di poesia: da Il dio-boomerang del 1978 a La luce grida del 2013); ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti e di lui si sono interessati autorevoli critici. E’ stato tradotto in sette lingue. Intensa e prolifica la sua attività redazionale visibile anche on-line. Scrive su vari blog.

Contatti:

felser41@alice.it